Spreco di cibo: un interessante progetto artistico

Un interessante progetto artistico di Grazia Amendola (curato da Francesca Arri) che mette al centro la catena del cibo dopo la chiusura dei mercati. Questo lavoro di Grazia nasce a Barcellona e si muove fra Torino e Marsiglia, con l’obiettivo di verificare come le diverse città si pongono rispetto al tema dello spreco alimentare.

Spazio Ferramenta - Leftovers - YouTube

Ami l’ambiente e vuoi fare la tua parte? Partecipa al nostro progetto di Servizio Civile Universale!

Il 21/12/2020 è stato pubblicato sul sito del Dipartimento delle politiche giovanili e del Servizio Civile Universale, il nuovo bando per la selezione di operatori di Servizio Civile Universale. Il bando, destinato a giovani di età tra i 18 e i 28 anni compiuti, prevede un impegno di 12 mesi ed un trattamento economico di 439,50 euro mensili.

Festività = Spreco alimentare? No, se condividi, conservi e crei seguendo i consigli di Too Good To Go!

L’applicazione Too Good To Go, nata nel 2015 in Danimarca con l’obiettivo di combattere lo spreco alimentare e presente ad oggi in 15 Paesi, ha lanciato di recente un’iniziativa di sensibilizzazione contro lo spreco che, inevitabilmente, contraddistingue il periodo delle festività natalizie. Sappiamo bene infatti come durante questi giorni gli acquisti e i doni di alimentari aumentino notevolmente: il cibo è un piacere, ma anche una “consolazione”, specie in momenti quali quelli che stiamo vivendo.

Rifiuti da imballaggio: la Commissione europea lancia una Consultazione pubblica per la revisione delle norme. Partecipa anche tu!

Sebbene negli ultimi trent'anni si sia diffusa la tendenza ad alleggerire molti imballaggi, si è registrato, specialmente nell’ultimo periodo - anche in conseguenza alla pandemia da Covid-19 e alle mutate abitudini d’acquisto - un aumento globale di questo tipo di rifiuti. Inoltre, molto spesso, la progettazione degli imballaggi non ha tenuto sufficientemente conto delle difficoltà e dei costi di trattamento (compresa la raccolta e la selezione), aumentando così il costo del riciclo.

Fondazione Cariplo contro i prodotti monouso in plastica. Finanziate tredici iniziative per la riduzione.

Il fenomeno dell’abnorme diffusione di oggetti ed imballaggi monouso in plastica (aggravato purtroppo dalla pandemia Covid-19), il grave impatto ambientale derivante dal loro abbandono incontrollato nell’ambiente e le azioni che si possono adottare per contrastare il fenomeno, sono da tempo al centro del confronto tra gli stakeholder. Fortunatamente iniziano a palesarsi segnali concreti di maggior consapevolezza del problema e volontà nel voler affrontare sul campo questa vera e propria sfida alla “civiltà” dell’usa e getta.

“Il cartone non è bello se non è riciclarello”. Elio e le storie tese per migliorare la raccolta differenziata.

Può un tormentone musicale insegnarci a migliorare la raccolta differenziata della carta e del cartone, evitando gli errori più comuni? Secondo una ricerca svolta da ASTRARICERCHE per Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) la maggioranza degli italiani la pensa così.

Osservatorio rifiuti della Città metropolitana di Torino: on line il nuovo Rapporto sullo stato del sistema di gestione dei rifiuti.

L'Osservatorio Rifiuti della Città metropolitana di Torino gestisce, fin dal 1996, una nutrita banca dati sui rifiuti urbani, che rappresenta uno strumento fondamentale per il monitoraggio ed il supporto nell'attuazione della programmazione territoriale in materia di rifiuti. Il lavoro dell’Osservatorio viene condensato in quello che, fin dal 2001, è stato un appuntamento annuale di grande importanza per quanti, addetti ai lavori e “semplici” cittadini, siano interessati ad avere un quadro di dettaglio di quanto avviene sul nostro territorio nella gestione dei rifiuti urbani.

Quali stoviglie negli eventi? Uno studio svizzero analizza l’impatto ambientale di diverse alternative.

Il cantone svizzero del Ticino ha recentemente pubblicato un’analisi sugli impatti ambientali delle stoviglie utilizzate nel corso di eventi come fiere o sagre, mettendo a confronto le principali opzioni disponibili, quali stoviglie monouso in plastica e in bioplastica, stoviglie riutilizzabili in plastica (polipropilene e melammina) e in altri materiali (ceramica, vetro e metallo).